Sabato ho portato Matilde in piscina per la prima volta. Non sembra sia andata male, inizialmente si è preoccupata perchè non toccava, poi si è affidata a me ed abbiamo sguazzato per 40 minuti 🙂
Peccato fossi sola e non ho perciò nemmeno una fotina.
Da ieri siamo poi in piena emergenza denti! Matilde è piagnucolosa, ha sempre le mani in bocca, morde e si attacca ogni poco alla tetta.
Nel frattempo ha imparato come si tolgono i calzini quindi sabato ne abbiamo persi uno. Uff! Dovrò comprarle una giarrettiera per farglieli tenere!

Abbiamo anche deciso di provare a fare EC (svezzamento precoce dal pannolone), non so se ci riusciremo ma ci proviamo. Le abbiamo preso il vasino del re della Fisher Price che suona ogni volta che fa pipi. Beh si è un tantino pretenzioso ma è così carino 😀

Per finire ieri abbiamo fatto la panissa ligure, visto che Paolo è genovese ed io cucino misto ligure/toscano/romagnolo perchè io sono toscana, lui è ligure e mia bisnonna romagnola:

PANISSA
250 g farina di ceci
1 litro d’acqua
sale

Si sala l’acqua, si porta ad ebollizione e si versa la farina, quindi si cuoce come una polenta per 1 ora e mezza.
Si versa in una fondina unta d’olio e si lascia riposare tutta la notte. Al mattino si gira la polentina per far asciugare anche il lato superiore.
A questo punto si può:

1. Tagliare a cubetti e condire con olio, sale, pepe e limone

2. Tagliare a fiammifero e friggere

3.  Tagliare a cubetti, quindi rosolare in una padella una cipolla ed aggiungere la panissa, sale e pepe facendo saltare il tutto.

Ieri sera ho pure finito il maglione ad uncinetto per Matilde, domani lo fotografo!

Annunci